Circolare 3/2014
Circolari 3 anni fa

CIRCOLARE 3/2014

PROGRAMMA CULTURALE E SOCIALE
autunno 2014

 Le Conversazioni APR

Continua il ciclo di Conversazioni che la nostra Associazione offre ai Soci APR, al di là degli schemi accademici ed istituzionali, come momento di studio e di riflessione su temi concernenti direttamente o indirettamente il Palazzo Reale di Torino.
• Mercoledì 22 ottobre, Luca Piovano in “La Corte dei Savoia Carignano”
• Mercoledì 26 novembre, Luciano Re in “Gli architetti di Carlo Alberto”
Appuntamento alle ore 17,30 presso la Sede APR (cortile d’onore di Palazzo Reale, accanto al Caffè Reale, videocitofono, ascensore 1° P/B.)

 Palazzo Madama, due Mostre “I Tesori del Portogallo” e “Chapeau Madame”, giovedì 18 settembre ore 16

Mentre Torino e Lisbona si scambiano opere d’arte, a Palazzo Madama andremo a vedere la mostra ‘Tesori dal Portogallo. Architetture immaginarie dal Medioevo al Barocco”, 120 opere, tra dipinti, sculture, manoscritti miniati provenienti da musei, chiese e raccolte private portoghesi. Ed a seguire un tocco di eleganza e di frivolezza con la mostra “Chapeau Madame! Cappelli di signore torinesi 1920-1970”, ottanta cappelli per raccontare il gusto e lo stile della moda femminile dagli anni Venti agli anni Sessanta del Novecento
Ritrovo: giovedì 18 settembre ore 15,45 nell’atrio del Palazzo
Iscrizioni aperte

 

Fondazione Accorsi, Mostra su Giovanni Battista Quadrone, giovedì 16 ottobre

Dopo le mostre dedicate ad Antonio Fontanesi e ad Alberto Pasini, la Fondazione Accorsi . Ometto prosegue con gli omaggi alla pittura italiana del XIX secolo: protagonista di questa nuova esposizione è Giovanni Battista Quadrone considerato uno dei massimi rappresentanti della pittura di genere dell’Ottocento italiano.
Il pittore nacque nel 1844 a Mondovì da una ricca famiglia di imprenditori di materiali lapidei e morì nel 1898 a Torino; apprezzati a livello internazionale, i suoi dipinti vennero collezionati, oltre che in Italia, anche in Europa e nelle Americhe, raggiungendo le più alte quotazioni di mercato negli anni ‘70 dell’Ottocento. Quadrone fu attivo nel capoluogo piemontese, a Mondovì e, dal 1883, soprattutto in Sardegna: qui vi ritornò numerose volte, richiamato dalle battute di caccia, lo sport venatorio che l’appassionava profondamente. Dai soggetti di caccia e di cani, nei quali analizzava la psicologia di uomini e di animali con occhio implacabile, passò a un nuovo interesse, suggeritogli dalla fascinazione sarda: un mondo arcaico e isolato, allora poco conosciuto che lo portò a realizzare dipinti finitissimi, caratterizzati da una esecuzione perfezionistica nell’insieme e nei dettagli che prevedeva un attento sondaggio dei temi, attraverso numerosi schizzi e studi preparatori. .La mostra si compone di una quarantina di opere tra le più rappresentative dell’artista.
Ritrovo: giovedì 16 ottobre ore 15,45
Iscrizioni aperte

 Le meraviglie di Lagnasco e Saluzzo dopo i recenti restauri, domenica 26 ottobre

A conclusione del meraviglioso restauro del complesso, al mattino andremo a rivedere i Castelli di Lagnasco, inaspettato scrigno di meraviglie,un viaggio nella storia, nella meraviglia, nel sogno..
Immersi nella splendida campagna del saluzzese e protetti dal suggestivo scenario del Monviso, i Castelli di Lagnasco sono un complesso castellato che ingloba tre diversi edifici, nati sul finire del XI° secolo e sviluppatisi fino al XVIII°. Dopo la pausa pranzo, visiteremo la Castiglia di Saluzzo, struttura che, dopo diversi secoli di degrado, ora è stata restaurata e ha due nuovi musei, uno dedicato alla Civiltà Cavalleresca che rievoca i fasti del periodo dal XII al XVI secolo, in cui il maniero fu eletto a prestigiosa residenza marchionale, mentre il Museo della memoria carceraria si riallaccia alla nuova destinazione d’uso, raccontando la sua storia di carcere assunta a partire dal 1825 fino al 1992.

Ritrovo-partenza: ore 8 nel piazzale di Torino Esposizioni. Rientro previsto per le ore 19,30 circa
Iscrizioni aperte

 Giuseppe Maggiolini, un virtuoso dell’intarsio e sua bottega in Parabiago, domenica 2 novembre

Nel bicentenario della morte di Giuseppe Maggiolini la Fondazione Carla Musazzi in collaborazione con
l’Amministrazione comunale organizza una mostra e un ciclo di manifestazioni culturali dedicate al celebre ebanista. La mostra, oltre all’esposizione di un significativo numero di opere, intende esplorare aspetti meno noti della sua storia e del suo rapporto con Parabiago.In particolare:- documenti in parte inediti relativi al Maggiolini conservati in diversi archivi della città; – il rapporto del Maggiolini con la città anche attraverso i monumenti cittadini che hanno rivestito un ruolo importante in alcuni momenti della sua vita o comunque significativi per delineare gli influssi del clima culturale dell’epoca nella realtà parabiaghese, tra questi il monastero di S. Ambrogio della Vittoria, il Collegio Cavalleri, la chiesa dei SS. Gervaso e Protaso, la piazza del paese. Nella sale al piano terra di Palazzo Maggi Corvini saranno collocati mobili ed effetti, provenienti da collezioni pubbliche e private, attribuiti al Maggiolini e alla sua bottega.Dopo la pausa pranzo ci sposteremo a Saronno, dove andremo ad ammirare la cupola di Gaudenzio Ferrari ed il Santuario dei Miracoli.

Ritrovo: ore 8 nel piazzale di Torino Esposizioni. Rientro previsto per le ore 19,30 circa
Iscrizioni aperte

 Castello Provana di Collegno, giovedì 13 novembre

Splendida costruzione fortificata, il castello di Collegno si trova nel cuore della cittadina piemontese.
Eretto per volontà di Umberto III di Savoia nel 1171, di struttura a cinque torri rotonde con ponte levatoio a difesa, la roccaforte venne abbattuta nelle battaglie con i Torinesi nel corso del XIII secolo e poi riedificato da Guglielmo VII del Monferrato. Il suo appellativo deriva dall’antica casata nobiliare dei Conti di Provana a cui fu assegnato il feudo di Collegno dal 1599. L’antico maniero rimarrà di proprietà della famiglia aristocratica di Collegno fino al 1915 quando Luisa, andrà in nozze ad Alessandro Guidobono Cavalchini Garofoli, Barone di S. Marzanotto, della famiglia nobiliare Tortonese che ne è ancor oggi proprietaria.

Ritrovo: ore 15 via G. Matteotti 10- Collegno
Iscrizioni aperte

 Alla scoperta di Bra e Cherasco, domenica 16 novembre

Lidia Botto, nota studiosa locale, ci accompagnerà a Bra a visitare le due cupole di Santa Chiara, il salone affrescato di Palazzo Mathis, recentemente restaurato, la Chiesa della Santissima Trinità con i suoi stucchi e dipinti del Seicento, la casa natale del Santo Cottolengo. Al termine trasferimento e pranzo a Cherasco, con passeggiata per il bel centro storico, dove ammireremo la Chiesa di San Agostino, la Sinagoga, Palazzo Gotti di Salerano…

Iscrizioni aperte

 Felice Casorati, Collezioni e mostre tra Europa e Americhe, giovedì 27 25 novembre

Alla Fondazione Ferrero di Alba andremo ad ammirare la mostra “Felice Casorati. Collezioni e mostre tra Europa e Americhe”, che si concentra sulla storia espositiva e sulla ricezione internazionale della pittura casoratiana, dagli anni Dieci agli anni Cinquanta. anche oltre i confini nazionali..
Ritrovo-partenza: ore 14 nel piazzale di Torino Esposizioni. Rientro previsto per le ore 19 circa
Iscrizioni aperte

Prossime iniziative APR ancora in via di definizione

 “Natale APR 2014: cerimonia di premiazione dei Volontari e Apericena sociale APR”,
Indicativamente sarà lunedì 15 dicembre 2014, ma vi preciseremo data, programma e modalità nella prossima circolare.

Un cordiale saluto Maria Elena Stantero Gindro
Vice Presidente dell’Associazione “Amici di Palazzo Reale”
vicepresidenza@amicipalazzoreale.it

INFO APR

Presidenza : tel. 348 61.23.294 /fax 011 539373/ e-mail: presidenza@amicipalazzoreale.it
Vice Presidenza: tel. 348 40.32.319 e-mail: vicepresidenza@amicipalazzoreale.it
Segreteria: tel. 345 62.25.007 e-mail: segreteria@amicipalazzoreale.it
Siti internet: www.amicipalazzoreale.it /www.ilpalazzorealeditorino.it

Per iscrizioni e prenotazioni:

mercoledì ore 15/17,30 presso la Sede APR con accesso dal cortile d’onore di Palazzo Reale
sabato ore 10/17,30 presso il Punto Incontro APR (seconda sala della biglietteria)
————————–

I viaggi e gli itinerari di studio APR sono  organizzati con la collaborazione della

TravelQUICK, Via Vela 33 Torino  / tel. 011 45.46.268 / e-mail: roberto@travelquick.it

Le condizioni relative all’organizzazione tecnica degli Itinerari APR sono a cura dell’Agenzia viaggi TravelQuick.
APR cura i contenuti culturali relativi alla meta del viaggio.