Circolare 2/2011
Circolari 6 anni fa
Tutte le iniziative APR sono rigorosamente riservate ai SOCI in regola con la quota sociale annuale
PROGRAMMA CULTURALE E SOCIALE
primavera/estate 2011
LA  SEDE APR SARA’ CHIUSA DA MERCOLEDI’ 6 LUGLIO  SINO A MARTEDI’ 6 SETTEMBRE
IL PUNTO INCONTRO APR SARA’ CHIUSO DA SABATO 6  A SABATO 20 AGOSTO
  • Le Conversazioni APR 2011, mercoledì 25 maggio ore 17,30
La consocia Simonetta Pozzati terrà un’interessante conversazione sul tema “ A la plus belle. Polissena d’Assia-Rheinfels- Rotenburg (1706-1735)”.
Appuntamento alle ore 17,30 presso la Sede APR (cortile d’onore di Palazzo Reale, accanto al Caffè Reale, 2° P. ammezzato, ascensore. Per salire tel. 345 62.25.007).
  • News: Corso di Transcryl dautore”, 18 e 19 maggio
Un nuovo corso, ideato dalla signora Liliana L’Ambrosa, esperta ed appassionata dell’arte del découpage, che molte socie già conoscono, perché in passato ci ha offerto la sua preziosa collaborazione con alcuni corsi di decoupage d’autore.  Si tratta di una nuova tecnica,  ancora poco conosciuta, il transcryl, ma proprio per questo affascinante e particolare, che ricorda lontanamente i “trasferelli” della nostra infanzia, ma che può essere applicata ad oggetti di vetro, porcellana, legno, pietra, e che permette di trasferire mediante copia un’immagine stampata su carta patinata e non ritagliabile.
Giorni: 18 e 19 maggio, dalle ore 15 alle 18
Sede:presso  la Sede APR  a Palazzo Reale.  Partecipanti: massimo 8
Info ed iscrizioni entro sabato 14 maggio al Punto Incontro APR
  • Nuovo itinerario di studio APR, “Sulle tracce di Margherita di Savoia, la prima Regina d’Italia. Alla riscoperta delle Regge di Napoli e di Caserta”, 24-26 giugno 2011
Inoccasione delle Celebrazioni per il 150° dell’Unità d’Italia, Napoli ricorda il mito della Regina Margherita dedicandole una mostra presso il Palazzo Reale, luogo che ella stessa scelse per dare i natali a suo figlio Vittorio Emanuele III. Senza dubbio Margherita costituisce un interessante soggetto storico e privato nell’ambito della lettura della storia unitaria italiana, non solo per essere stata la prima Regina dell’Italia unita, ma anche per quel particolare stile che Margherita impose con la propria forte personalità e il proprio ruolo sull’opinione pubblica italiana, tanto da creare un vero riferimento culturale e sociale per oltre mezzo secolo.  L’itinerario di studio toccherà, inoltre, a Napoli – in una visita privata ed a noi dedicata – il complesso della Reggia di Portici, chedurante il ‘700 assunse la duplice funzione di residenza estiva dei reali  e Museo Ercolanese, fondato per custodire i preziosi reperti che, in quel periodo, venivano trovati negli scavi di Pompei ed Ercolano. Avremo, inoltre, la possibilità di visitare il Maschio Angioino e Castel SantElmo.  A Caserta andremo alla scoperta della Reggia e della città Vecchia, nonché del Belvedere di San Leucio e della settecentesca Filanda dei Cipressi.
Iscrizioni direttamente presso l’Agente di viaggio QUICK (Roberto Vigliano), via Arsenale 25, tel. 011 5155560, Torino.  Numero massimo di partecipanti: 30
  • Passeggiata a piedi al Borgo Nuovo, sabato 28 maggio
Guidati dal consocio Bruno Sartore,che l’anno scorso ci ha entusiasmati con la felice passeggiata del Liberty in Cit Turin, faremo un itinerario torinese inusuale, ma storicamente ricco e interessante: “La contrà dij nòbij“, cioè il Borgo Nuovo.
Si tratta della zona sud est della città ottocentesca progettato da Barnaba Panizza, dove si insediò la nobiltà torinese nella seconda metà dell’800. La regina Maria Teresa scelse la piazza omonima quale sua abitazione dopo la morte del marito Carlo Alberto e i nobili la seguirono nel nuovo quartiere, sicuramente per motivi di ordine logistico ma chissà, ci piace pensare che vollero in tale modo rinnovare alla ex regina la loro solidarietà. Il percorso si snoderà per via Maria Vittoria, piazza Carlina, piazza Maria Teresa, piazza Cavour, piazza Bodoni….
 
Ritrovo: ore 9,30 in piazza Carlina sotto al monumento a Cavour. In prenotazione
  • Italia150: Palazzo Carignano, il nuovo Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, sabato 21 maggio
Guidati dal Theatrum Sabaudiae, andremo a visitare il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, che dopo cinque anni di restauri, si presenta con allestimenti e servizi d’avanguardia, profondamente rinnovato,  da Palazzo Carignano che lo ospita agli ambienti che accolgono le collezioni.
L’illuminazione, i colori delle sale, la cui scelta è stata effettuata in base a codici cromatici sempre riconducibili ai temi trattati, e l’utilizzo di contributi multimediali assicurano al visitatore un’esperienza unica nel suo genere. Il periodo risorgimentale ora è narrato in chiave europea oltre che torinese, piemontese e italiana. Le sale sono arricchite da filmati realizzati con immagini provenienti dalle più importanti collezioni europee e visibili su schermi di grandi dimensioni, così come ampi tavoli interattivi consentono ai visitatori di approfondire ulteriormente i temi sviluppati dai filmati. Andremo alla scoperta di suggestive ricostruzioni di ambienti, tra cui il Gabinetto ministeriale di Camillo Benso conte di Cavour, preziosi vessilli, bandiere, armi,uniformi, statue e libri antichi
.
Ritrovo:sabato 21 maggio ore 8,45, piazza Carlo Alberto 8
In prenotazione

  • Italia150: La Mandria, Gli appartamenti Reali di Vittorio Emanuele II, sabato 4 giugno
In occasione dei festeggiamenti per Italia 150 l’Ente di Gestione del Parco Regionale La Mandria, in collaborazione con la Direzione di Palazzo Reale di Torino, proporrà a tutti i suoi visitatori, per la prima volta in assoluto (!), la storica camera da letto di Vittorio Emanuele II di Savoia registrata nel Castello de La Mandria sino al 1879 e poi approdata a Palazzo Reale (depositi). L’allestimento della sala è stata curata dal dott. Luca Avataneo, socio APR e storico dell’arte per gli Appartamenti Reali del Borgo Castello, che ha già riordinato, in sintonia con le Soprintendenze competenti, le storiche collezioni della residenza più amata dal primo re d’Italia e dalla moglie “morganatica” Rosa Vercellana. Si proporrà, per l’occasione, anche la tavola reale “ri-apparecchiata” grazie ad un servizio in porcellana proveniente sempre dalle collezioni di Palazzo Reale.
 
Trasporto: mezzi propri
Ritrovo: ore 11 al Ponte Verde (viale Carlo Emanuele II, 256 Venaria Reale).
In prenotazione 
  • I Regi Appartamenti di Palazzo Carignano e il Legnanino, sabato 18 giugno
Un nuovo percorso di visita “reale” si inserisce nel panorama torinese. I Regi Appartamenti di Palazzo Carignano, dimora natale del Re Carlo Alberto e Vittorio Emanuele II, poi sede del’ufficio di Camillo Benso conte di Cavour, chiusi dal 1961, sono stati restaurati. La residenza che il principe Emanuele Filiberto di Savoia-Carignano commissionò nel 1679 a Guarino Guarini,che ne fece un suo capolavoro, fu affrescata con magnificenza scenografica da Stefano Maria Legnani, detto il “Legnanino”. Guidati dal consocio Luca Avataneo potremo visitare la mostra, che  si intitola “Palazzo Carignano, le sale dorate e la pittura barocca del Legnanino”, con 26 opere provenienti da Torino, Milano, Monza, Roma, Uffizi di Firenze.
 
Ritrovo: sabato 18 giugno ore 10,15 nel cortile di Palazzo Carignano
In prenotazione 
  • Malinconia, Linguaggio, Informazione e Anima.Il nuovo allestimento della GAM”, venerdì 2 settembre e sabato 24 settembre
Guidati dal consocio e storico dell’arte Luca Avataneo, ritorniamo a visitare la Galleria d’Arte Moderna di Torino, che ha rinnovato ancora una volta gli spazi espositivi con il riallestimento totale delle opere della sua immensa collezione. Quattro nuovi temi vengono proposti al pubblico attraverso capolavori del XIX, XX e XXI secolo. Malinconia, Linguaggio, Informazione e Anima sono, infatti, gli argomenti presentati con un’inedita e unica definizione museologica e museografica.

Ritrovo: venerdì 2 settembre ore 15,45 e sabato 24 settembre ore 10,15 in biglietteria,via Magenta 31
Durata della visita 90’.     In prenotazione
  • Recall Italia150: Officine Grandi Riparazioni – ex  OGR, Mostra Fare gli italiani”, martedì 20 settembre
Per venire incontro alle numerose richieste di Soci esclusi dalla prima visita, secondo appuntamento alle ex-OGR, aperte in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, per visitare la mostra Fare gli italiani”, cioè la storia dell’Italia dall’Unità nazionale a oggi, guidati dal Theatrum Sabaudiae.
Vero e proprio capolavoro di architettura industriale, le Officine Grandi Riparazioni delle Ferrovie,sono nate alla fine dell’Ottocento come fabbrica per la costruzione e la manutenzione di locomotive e vagoni ferroviari. Si tratta di un fabbricato ad H, con due edifici paralleli lunghi quasi 200 metri e collegati trasversalmente da una terza costruzione più bassa. L’interno è scandito da file di grandi pilastri di ghisa che suggeriscono l’effetto di un susseguirsi di imponenti navate per questa “cattedrale” della storia industriale di Torino. Dismesse all’inizio degli anni ’90 le OGR sono state sottoposte ad un consistente intervento di recupero che le vede oggi come polo espositivo sede di tre mostre legate alla storia italiana.
 
Ritrovo: ore 15,45  in Corso Castelfidardo 22, Torino. Durata della visita guidata:un’ora e mezza
In prenotazione  
.Un percorso inedito a Palazzo Madama, venerdì 7  e sabato 8 ottobre
Il Museo Civico di Arte Antica di Torino festeggia i 150 anni dall’Unità Nazionale con la presentazione della ricostruzione dell’Aula del Senato Nazionale del 1861, anno della nascita del Regno d’Italia.
Solo per gli “Amici di Palazzo Reale” si potrà percorrere il percorso fatto dai senatori del regno e da Vittorio Emanuele II attraverso lo scalone di Filippo Juvarra, ingresso ufficiale per il Senato Italiano.
Luca Avataneo, come sempre, ci appassionerà, illustrandoci i momenti più salienti del primo Senato Subalpino (1848) e del Senato nazionale (186 ed evidenziando le fasi di realizzazioni dello stesso.

Ritrovo: venerdì 7 ottobre ore 15,45 e sabato 8 ottobre ore 10,15 presso la biglietteria del Museo, piazza Castello. Durata della visita: 60’
In prenotazione  al Punto Incontro APR
Un cordiale saluto
Maria Elena Stantero
Segretario generale dell’Associazione “Amici di Palazzo Reale” o.n.l.u.s.

I viaggi e gli itinerari di studio APR sono  organizzati con la collaborazione della

TravelQUICK, Via Vela 33 Torino  / tel. 011 45.46.268 / e-mail: roberto@travelquick.it

 

Le condizioni relative all’organizzazione tecnica degli Itinerari APR sono a cura dell’Agenzia viaggi TravelQuick.
APR cura i contenuti culturali relativi alla meta del viaggio.