I voucher di lavoro accessorio della Compagnia di San Paolo per ampliare la fruizione del Polo Reale

www.compagniadisanpaolo.it

POLOREALECSP

Torino, 3 gennaio 2014 – In un periodo di difficoltà per le istituzioni culturali piemontesi, il 2014 inizia con un progetto sperimentale: i voucher di lavoro accessorio finanziati dalla Compagnia di San Paolo sono per la prima volta utilizzati per ampliare la fruizione del Polo Reale, grazie alla fondamentale collaborazione degli “Amici di Palazzo Reale”.

 Da gennaio a maggio saranno circa 20 le persone coinvolte nel potenziamento dell’accoglienza e della guardianìa presso le realtà afferenti al Polo e in particolare il Museo di Antichità e il Palazzo Reale, al fine di permettere al pubblico di accedere ai percorsi di visita consueti e di ampliare questi ultimi comprendendo sale al momento non contemplate.

 Grazie al lavoro accessorio più ore per le visite al Polo Reale

 L’iniziativa “Reciproca solidarietà e lavoro accessorio”, a cui la Compagnia destina 2,6 milioni di euro per il 2014, è finalizzata a sostenere il reddito di nuclei familiari in difficoltà e si rivolge a cittadini italiani e stranieri in situazione di difficoltà dipendente da crisi (reddito ISEE non superiore a 25 mila euro). Le prestazioni, che non devono rivestire carattere continuativo, bensì essere legate a progetti o campagne temporanee ed episodiche, sono caratterizzate dalla cura della comunità: pulizia e manutenzione di edifici, giardini, strade, parchi e monumenti, manifestazioni sportive, culturali, fieristiche o caritatevoli, attività di cura dei luoghi del territorio e di educazione civica, culturale e ambientale, attività di carattere solidale e di aggregazione sociale.