LE ASSOCIAZIONI SI RACCONTANO

 

AMICI DI PALAZZO REALE

piazzetta Reale 1 – 10122 Torino – tel 348.4032319 – fax 011.539373

www.amicipalazzoreale.it –segreteria@amicipalazzoreale.it

Costituzione: 1994

Registro delle Persone Giuridiche presso il Tribunale di Torino al n. 1437;

Registro Regionale provvisorio delle Persone Giuridiche al n.509;

Registro delle Associazioni della Città di Torino al n. 903

 

Presidente: Giuseppe Fragalà

Ha compiuto gli studi a Torino, dove ha conseguito la Maturità Classica presso il Collegio San Giuseppe (luglio 1965) e la Laurea in Economia e Commercio  (marzo 1970). Dopo aver prestato il servizio di leva come Uf‚ciale di Complemen-to dell’Aeronautica Militare, ha iniziato l’esercizio della professione di Dottore Commercialista nello Studio del Padre, attività che svolge tuttora. Ponendo in essere un’idea concepita ‚n dalla gioventù, ha fondato l’Associazione “Amici di Palazzo Reale” (1994), che presiede ancora oggi.

 

Consiglio Direttivo (triennio 2016/2018):

Maria Elena Stantero: Vice-Presidente,

Federico Granero: Segretario,

Giovanna Izzo: Tesoriere,

Alessandro Armand, Vittorio Bruno, Luca Mana, Giulia Piovano, Graziella Riviera, Filippo Romano, Alessandro Sorrentino: Consiglieri.

Silvana Castiglione, Maria Donatella Chiesa, Bruno Signorelli: Revisori dei Conti.

L’Associazione “Amici di Palazzo Reale” o.n.l.u.s. è un’organizzazione di volontariato costituita il 16 novembre 1994 con il duplice scopo di far conseguire ai propri Associati un’approfondita conoscenza storica, artistica, architettonica del Palazzo Reale di Torino, e collaborare con la Direzione nell’opera di valorizzazione del Palazzo Reale (tutela, restauro, divulgazione, progressiva apertura al pubblico della Reggia Torinese).

Nel dicembre 1994 in occasione della “Settimana dei Musei”, la Direzione ci af‚dò, a titolo sperimentale, la conduzione di visite guidate nell’ Appartamento di Madama Felicita, riaperto dopo anni di chiusura. Il gradimento costantemente manifestato dal pubblico verso le iniziative degli “Amici di Palazzo Reale” indusse la Direzione ad incrementare la pubblica fruizione della Reggia. Nel 2008 vennero restaurate e riallestite le Reali Cucine. I Volontari APR illustravano ai visitatori, oltre ai tesori artistici, anche le testimonianze di vita vissuta del Palazzo, svoltasi ‚no a maggio 1946.

Attualmente gli “APR” conducono visite guidate (a rotazione) il venerdì, il sabato e la domenica negli ambienti del Palazzo Reale diversi dall’Appartamento di rappresentanza (i cosiddetti “Appartamenti minori”), secondo un calendario concordato con la Direzione. Le visite a tema – di prossima reintroduzione in calendario – sono invece riservate a piccoli gruppi di visitatori ai quali i Volontari illustrano ambienti inediti o misconosciuti, in genere di dimensioni ridotte. Inoltre, se entro l’anno l’Associazione avrà effettivamente ricevuto adeguati contributi nella misura richiesta potrà contribuire a sostenere il progetto di restauro/riallestimento di due aree del Palazzo attualmente chiuse al pubblico: aree che – una volta (ri)sistemate – costituirebbero due nuovi prestigiosi percorsi di visita (uno dei quali assolutamente inedito!).

La collaborazione con la Direzione si manifesta anche nell’allestimento e gestione di Mostre, nell’organizzazione di Conversazioni e Conferenze aperte al pubblico, nonché nella promozione e realizzazione di numerosi restauri: il più importante è stato ‚finora quello dell’apparato decorativo della Cappella della S. Sindone, gestito per conto della Fondazione “Specchio dei Tempi” utilizzando i fondi da essa raccolti presso i lettori de “La Stampa” all’indomani dell’incendio. Inoltre, grazie alle offerte raccolte tra i Visitatori ed ai fondi pervenuti a titolo di destinazione del 5 per mille dell’IRPEF, l’Associazione ha potuto ‚finanziare il restauro di diverse opere all’interno di Palazzo Reale, a cui recen-temente si sono aggiunte alcune tele della volta della Sala dei Paggi, la grande tela di Jan Miel nella Sala del Trono e le cornici lignee dei dipinti del fregio della Sala della Colazione.

Mi piace in‚particolare ricordare, come ulteriore esempio della collaborazione a 360° fra l’As-sociazione e la Direzione, la gestione nel periodo 2013-2016 del progetto “Reciproca solidarietà e lavoro accessorio” realizzato con il sostegno organizzativo della Città di Torino ed il contributo della Compagnia di San Paolo: progetto che ha comportato l’impiego temporaneo, a rotazione, di un centinaio di Cittadini Torinesi, in situazioni di difficoltà dipendenti dalla crisi occupazionale, nella realizzazione di iniziative ed attività non ricorrenti nell’ambito dei musei del Polo Reale di Torino.

Per la preparazione dei propri Associati, l’Associazione organizza sistematicamente varie iniziative didattiche ad essi riservate: corsi di formazione e di approfondimento, conferenze, visite di studio a mostre, musei, dimore storiche ed anche brevi viaggi culturali alle Residenze Reali in Italia ed all’estero. Quali strumenti didattici l’Associazione ha ‚finora ideato e realizzato anche quattro Pubblicazioni sul Palazzo Reale

Giuseppe Fragalà